BAMBINI

La cura della bocca inizia da piccoli per poter intercettare e prevenire disturbi che possono aggravarsi da adulti, in tal senso l’ambulatorio rivolge particolare attenzione ai piccoli pazienti. Il nostro ambulatorio diviene ambiente accogliente per i bambini, facciamo in modo che scoprano e imparino a conoscere tutta l’ambiente in maniera serena e giocosa. Seguiamo la loro crescita e le fasi della dentizione con attenzione. Rendiamo le cure leggere e senza dolore.

 

MAMME

Per le mamme abbiamo sviluppato un programma dedicato. La gravidanza è momento molto speciale nella vita di una donna, periodo di grandi cambiamenti fisici e in particolar modo del cavo orale. Ecco Cosa accade. La saliva si modifica sia in modo qualitativo che quantitativo. Nel primo caso si arricchisce di acido saccarico, il quale comporta un effetto negativo sui denti, aumentando il rischio di carie per aumentata disponibilità di zuccheri liberi ai batteri della placca oraleNel caso della quantità, invece, si va incontro a scialorrea, ovvero quella difficoltà di deglutizione che porta ad un aumento della quantità di saliva all’interno della bocca.

Ecco Cosa fare. Una visita prima o durante il primo trimestre di gravidanza in cui verrà effettuata diagnosi completa e impartite istruzioni di igiene orale domiciliare; ­seduta di igiene orale in studio, durante il secondo trimestre, al fine di valutare sanguinamento gengivale, livello di sensibilità dentale con ulteriore motivazione e istruzione igiene orale domiciliare. E infine applicazione di gel o vernice a base di fluoro per ridurre al minimo il rischio di carie ed eventuale sensibilità dentale.

Consigli utili:

• Curare l’igiene orale anche nel caso di sanguinamento gengivale ed infiammazione.

• Utilizzare spazzolini con setole morbide, oppure uno spazzolino per bambini che riesce ad arrivare anche nei punti più nascosti della bocca.

• Fare uso di dentifrici per denti sensibili, e con livello di abrasività controllata, cercando il livello minimo di 25 RDA.

• Non dimenticare mai il filo interdentale, usato con delicatezza senza spingerlo nel solco con forza, per evitare dolore, sanguinamento e lesioni alle gengive molto fastidiose.